Il sesso e i suoi segreti

pablo

Come promesso proseguiamo nell’intricata giungla uomo-donna. L’argomento in questione è tra i più pruriginosi che l’essere umano si trovi a trattare. Spesso e volentieri se costretto ad affrontarlo è in imbarazzo, rischia di creare disapprovazione, confusione e chi più ne ha ne metta. Eppure è anche l’atto per cui ogni essere umano è al mondo. Il più naturale, antico e tutto sommato semplice. Il sesso.
Facciamo le persone serie e parliamone per un attimo in maniera scientifica, solo per un attimo prometto. Niente storiella di api e fiori.

Il centro del controllo del sesso è localizzato nell’ipotalamo, la stessa parte del cervello che controlla i sentimenti, il battito cardiaco e la pressione sanguigna. All’incirca grande come una ciliegia, ma molto più grande negli uomini che nelle donne. All’interno è pieno di testosteroni, gli ormoni che generano il desiderio sessuale, ed essendone in percentuale più invasi gli uomini delle donne (dalle 10 alle 20 volte in più) ecco spiegata questa “fame” eterna che li coglie. Aggiungiamoci l’incoraggiamento sociale che li vede intraprendenti e virili ed ecco svelata la formula.
La scusa invece la conosciamo tutti: assicurare la continuità della specie. Ecco perché esuberanza ed impulsività spesso lasciano in giro tanti bebè indesiderati.

A differenza del quadro appena dipinto la donna, ha dosaggi inferiori che non la rendono altrettanto aggressiva (eliminando le ninfomani scatenate) e oltretutto ben sapendo i tempi in cui sarà impegnata tra concepimento ed educazione di un figlio ci pensa sempre piuttosto bene!
Eviterò di stillare dati e numeri tanto per farcire il post, ma sappiate che studi interessanti hanno appurato che alcuni uomini pensano al sesso ogni 30 minuti… praticamente di continuo!

Volete invece sapere cosa scatena una donna? Rimarrete stupiti. Il suo cervello rilascia il perfetto cocktail ormonale solo per una combinazione di reazioni chimiche o elettriche indotte. I fattori incriminati sono ad esempio fiducia, benessere generale, intimità… C’è da precisare che però l’impulso sessuale femminile è molto influenzato dagli eventi. Licenziamenti, scadenze, pressioni, impegni importanti non glielo faranno neppure prendere in considerazione. Inconcepibile per un uomo che invece vede il sesso come modo per scaricare le tensioni accumulate durante il giorno. Nulla di strano quindi se a fine serata ci saranno scaramucce perché lei risulterà insensibile o frigida e uno dei due resterà molto deluso.

Gli uomini è risaputo si eccitano attraverso la vista, mentre le donne attraverso l’udito. Sono le parole dolci, i complimenti a sollecitare i ricettori sensoriali femminili. Quindi nessuna si arrabbi se una sventola in minigonna farà girare il proprio fidanzato-marito. E’ natura. Lui non risulterà ogni volta innamorato, ma solo molto colpito per merito dell’istinto biologico all’opera. Ovviamente nonostante la storiella riportata questo non impedirà la lite o la stilettata nel polpaccio e meno che meno saranno giustificati atteggiamenti molesti e maleducati. Maschietti all’ascolto intenzionati a usare quanto sopra come scusa, siete avvisati!

Arrivando al fulcro del discorso è risaputo che gli uomini vogliano il sesso e le donne l’amore, ma il perché non a tutti è chiaro.
Solitamente una donna vorrebbe un uomo di bell’aspetto ma gentile, sensibile e dotato di capacità di conversare. Purtroppo combinazione assai rara che si trova per lo più nei gay. L’unica soluzione è che gli uomini vengano educati all’arte di compiacere le donne visto che alcuni atteggiamenti non gli vengono affatto naturali. E non sto scherzando.

L’uomo ha bisogno di fare sesso per sintonizzarsi con la propria sfera emotiva, mentre una donna non viene stimolata sessualmente se prima il partner non le comunica un po’ di sentimento. In realtà anche gli uomini vogliono l’amore, ma attraverso il sesso. Non ha senso quindi rimproverarsi a vicenda, soprattutto tenendo conto che gli opposti si attraggono.

Solo che ora al mio solito arriverò a una di quelle conclusioni che faranno un po’ storcere il naso. La parte più sensibile e femminile di un uomo emerge dopo che è stato soddisfatto sessualmente. Tipo il notare l’odore dei fiori, venire toccato dalle parole o dal ritmo di una canzone… Se l’uomo comprendendo che questa parte è la preferita dalla partner la sfoderasse più frequentemente anche prima dei rapporti, la coppia ne diverrebbe più salda. Dall’altro canto se la donna comprendesse il valore del buon sesso nella coppia sarebbe più disponibile a farlo diventare abitudine. In sostanza “se l’uomo dicesse e la donna sapesse”, che va bene anche al contrario. Utopia? No, non direi, ma complicata da mantenere nel quotidiano, questo sì.

Invece per differenze insormontabili sia l’uomo che la donna arrivano al sesso per motivi diversi. Il primo desidera liberarsi della tensione accumulata (ecco perché spesso dopo si addormenta) e per manifestare in maniera fisica ciò che non riesce con le emozioni. Le seconde sono parecchio più complicate. Innanzi tutto hanno mediamente bisogno di far salire la tensione partendo dai preliminari (trenta minuti in confronto ai trenta secondi giusto per intendersi) e dopo a cose fatte hanno talmente tanti ormoni in corpo che sono in grado di affrontare il mondo, mentre il lui in questione dorme, russando della grossa. Ora non ridete, ma non si fermano qui le sostanziali differenze.

Una donna può fare molte cose contemporaneamente, un uomo una sola. Quindi… esatto durante il rapporto difficilmente sarà in grado di parlare perché altrimenti rischierebbe di deconcentrarsi. Durante l’atto sessuale l’uomo immobilizza l’emisfero destro e le scansioni cerebrali dimostrano che diventa praticamente sordo. Figuriamoci la donna che vede nel dialogo la parte principale dei preliminari, l’appagamento durante e il coronamento del dopo, rimarrà terribilmente delusa. Nulla di fattibile dunque, non ci si incontra.

Diciamo che nel mezzo dovrebbe trovarsi l’equilibrio. Infatti basterebbe ricevere più generosità nella fase dei preliminari per potersi concentrare sui singoli vocalizzi durante la parte orgasmica e appagare entrambi. Fantascienza? O capacità di conciliare le esigenze?

Ognuno troverà il suo modo, ognuno opterà per un venirsi incontro in grado di creare complicità, magari non alla prima, ma ce la faranno la maggior parte delle coppie. Davvero però sembra che siamo al mondo per complicarci la vita a vicenda.

Siamo quasi giunti alla fine, in effetti sono stati sviscerati davvero molti argomenti delucidanti sul perché le donne siano come sono, ma non tutto è stato svelato quindi alla prossima per l’ultimo appuntamento.

Sospetto toni hot oggi:

E tu quanto sei d’accordo?

Libro di riferimento “Perché le donne non sanno leggere le cartine e gli uomini non si fermano mai a chiedere?” di Allan e Barbara Pease (Autori), A. F. Tissoni (Traduttore) Edizione Rizzoli

17 pensieri su “Il sesso e i suoi segreti

  1. Sostanzialmente sono d’accordo, tuttavia mi pare che ne esca un quadro un po’ troppo stereotipato o, meglio, vecchio.
    Oggi, e ce lo dice anche la cronaca, mi pare che le donne siano interessate al sesso almeno quanto l’uomo e che spesso lascino pure da parte il romanticismo. Forse potrebbe essere effetto del fatto che l’emancipazione femminile porta la donna a fare sue abitudini prettamente maschili anche in questo frangente?

    Liked by 1 persona

    1. CriticaComunista

      Basta una giusta Intesa…per il resto siamo 50 e 50.
      Il Sesso, se fatto bene e con rispetto (nonchè Eros e creatività) è fantastico. La società è ancora maschilista, dunque una donna che vuole fare Sesso bene viene ancora vista male ma sono i limiti della società, non di certo di chi vuole divertirsi per bene 😀
      Io ho un’intesa con 3 tipe (non scherzo, so godereccio) e la viviamo in maniera unica ogni volta…ci piace e giochiamo alla pari, su tutto. Adoro le Donne 😀

      Liked by 2 people

      1. L’intesa è forse la caratteristica più difficile a cui la maggioranza delle coppie aspira. Perché superati i primi tempi, lunghi anche un anno, intervengono fattori che mettono a dura prova l’intesa in tutti i campi, non escluso quello sessuale. Ma è anche l’unica che lega davvero la coppia. Il sesso è uno dei più importanti aspetti nella vita di una coppia, aiuta, avvicina, rasserena e regala quella complicità altrimenti irraggiungibile. Se invece dovesse dividere, diventare motivo di lite o anche solo fastidio? Sarebbe chiaro che quella non è una coppia affine e la sua durata sarebbe in bilico.
        Io mi considero monogama, anche perché sinceramente avere più persone a cui dedicare il mio tempo e le mie attenzioni sarebbe una fatica immane e impossibile quindi mi è lontano il tuo discorso, ma sento sempre più persone che invece la pensano come te. Credo che raggiunta l’età della ragione, tutto questo sia parte della libertà personale e se anche fatto nella trasparenza più assoluta, libertà di tutti i partecipanti. Nessuna etichetta quindi, solo complimenti perché tre è davvero un bel numero.

        Liked by 1 persona

        1. CriticaComunista

          Siamo anche parecchio amici e voglio bene a tutte loro 😀
          Diciamo che è iniziata come intesa classica (io e la mia piccola, bellissima intesa) poi lei mi ha presentato le sue amiche intime (intime in tutti i sensi, parlo con zero tabù) e ci siamo piaciuti da subito. Levando il sesso, sono tre donne uniche, libere, decise e forti. Di certo non si tromba e basta ahahah 😀
          Non è un fidanzamento di poligamia ma lo abbiamo deciso assieme…Sesso e amicizia 🙂
          Diciamo che certi maschietti vanno con più donne per sentirsi forti, (anche alcune donne fanno così purtroppo) ma nel mio caso non è per fare il porno attore, assolutamente. Adoro la vita godereccia ma ho sempre rispettato le Donne (amiche, amiche speciali, ecc…). 🙂

          Oggi si sono persi tanti sani valori ed i rapporti che durano (dalla piccola relazione, al matrimonio) sono pochi…specie quando entra l’egoismo di trovare un’altra persona a tutti i costi perchè si ha paura a star soli. Non va bene secondo me 😀
          Un rapporto non deve mai essere a senso unico…bisogna condividere e non tutti lo fanno (sesso, amore, dolcezze varie, ecc…).
          Vale anche per l’amicizia…

          Grazie dei tuoi complimenti. Le adoro…le chiamo le mie Muse infatti 😀

          Liked by 2 people

    2. Sul datato o sull’appartenente ad una certa età concordo, nel senso che tra i giovani questo non è assolutamente valido. Il sesso è stato sdoganato e alleggerito di tutte le valenze antiche, se ne parla con molta più scioltezza e se ne fa largo uso anche proprio come alternativa alla noia.
      E’ valido forse nella stragrande maggioranza delle coppie con una certa routine.

      Mi piace

  2. Bell’articolo. Concordo con Silvia, conosco molte donne che tra una relazione stabile e un’altra, in mancanza di un partner fisso abbiano svolazzato di fiore in fiore, anche con rapporti di una o poche notti, senza che ormai le si tacci più di essere delle poco di buono. Vecchio come il mondo il fatto che se lui ha tante donne è un figo, se lei ha tanti uomini è una facile.
    Non sono tra queste, nei lunghi periodi di singletudine sono stata sola e basta anche nel letto, ma è la mia indole. Tutto sommato credo che nonostante si sia ampiamente sdoganato un comportamento più interessato al sesso senza amore anche nella donna, la donna magari non lo ammette ma anche in quel rapporto basato appunto sul sesso in fondo, cercava l’amore.

    Liked by 2 people

    1. In questo credo che il libro in effetti abbia centrato l’obiettivo. Il comportamento è sociale, il pensiero è personale. Il motivo per cui una donna spesso cambia uomo è per testare affinità e nella ricerca di quello più adatto, alle sue ragioni che non sono sempre e solo del cuore, vola da uno all’altro. Nessuna nomea per questo, solo in cambio di soldi la si può definire prostituta o come si diceva una volta di facili costumi. Io la definirei confusa o difficile, ma anche licenziosa a cui non lego il giudizio. Di fatto le donne non sono morigerate o frigide, hanno pulsioni sempre più assimilabili a quelle maschili e senza un compagno degnamente affine sono anche molto fedigrafe.

      Mi piace

  3. più o meno centrato l’argomento. Certo l’intesa sessuale non si impara dai manuali – ne esistono tanti, che uno invece di fare sesso finisce per leggere 😀 – ma dal campo ovvero dal letto, quando c’è 😀
    Però a volte questo non basta perché lui non è in grado di capirla sessualmente. lei cerca qualcosa che lui non riesce darle.
    Più o meno quanto hai scritto. Domanda e offerta non si incontrano.
    Oggi è cambiato qualcosa? Forse sì, forse no. Diciamo che si fa sesso presto e male e dopo le conseguenze sono pessime. Ma se non la dai, ti tirano le pietre ma se la dai ti tirano ugualmente le pietre. Insomma il retaggio della società maschilista sotto questo punto di vista non riesce a morire.

    Liked by 1 persona

    1. Esiste il mondo che corre e ti vuole disinibita e pronta, poi il senso del pudore e le conseguenze sociali che ti vorrebbero più morigerata, la famiglia che ti propina il suo modello… Diciamo che ovunque uno voglia appoggiarsi trova opinioni differenti e fuorvianti. Nascere donna non è facile. Neppure nascere uomo credo, per gli stessi motivi.
      Credo che come tutte le cose della vita si impari vivendo.

      Liked by 1 persona

  4. Ecco, io invece vorrei porre una domanda tecnica a voi donne, da scrittore che deve tenere a bada (ehm esaltare) i personaggi femminili.
    Ovvero ci sono donne che vengono fortemente attirate dal prototipo del ragazzaccio. Sicuramente una minoranza. Ma spesso questo tipo di donne preferisce il ragazzaccio al prototipo di uomo più sicuro. E’ chiaro che non si può generalizzare, eppure nelle casistiche delle donne a volte c’è questa tendenza.
    Mi è capitato di conoscere anche donne che hanno mandato in crisi matrimoni, per il fascino del ragazzaccio.
    E la cosa che mi stupisce, parlando con questa mia amica, è che lei si rendeva conto che la via del ragazzaccio sarebbe stata la peggiore, che l’avrebbe portata a sofferenze e complicazioni. Eppure, come attirata da un vortice ineluttabile, si è lasciata andare lo stesso.
    Ecco, quali secondo voi sono i meccanismi interiori di certe donne, che preferiscono l’uomo che in teoria promette avventura, romanticismo, proibito, a qualcosa di più stabile?
    So che la domanda contiene in sé la risposta, ma io vorrei proprio entrare nel profondo dei pensieri e dei tumulti emotivi di questo tipo di donna.
    Ci ho scritto un racconto, quindi diciamo che mi serve come ricerca. 😉

    Liked by 2 people

    1. Ma si sa che il Diavolo con il suo divertente Inferno è più accattivante di Dio con il suo monotono Paradiso. L’uomo non si lascia forse conquistare più dalla femmina sopra le righe salvo poi sposarne una con il grembiule? E la donna fa lo stesso: si passa quattro piaceri prima di impegnarsi seriamente. Sa che il ragazzaccio non la vorrà per sempre e lei è libera di non inventarsi scuse per mollarlo, quando si sarà stancata.
      Ma c’è un’opzione B: la donna è attratta dalla sfida “uomo bello e inarrivabile”; cioè si butta sull’avventura più pericolosa perché convinta di potere intrappolare l’uomo inconquistabile. Vive la sua avventura dicendo a se stessa “io lo cambierò”. Naturalmente questo non accade mai.

      Liked by 2 people

      1. Grazie Marina per questo contributo nel contributo. 😀
        Ogni buon scrittore deve andare dritto alle fonti. E voi donne per i personaggi femminili siete le fonti per eccellenza. A me è sempre piaciuto coltivare le amicizie di donne (la mia migliore amica è stata una donna, anche se lì forse si celava la sindrome di Harry ti presento Sally) perché rispetto agli uomini, custodite un universo da scoprire davvero affascinante.
        Grazie e la versione del diavolo da te suggerita è davvero efficace. 😉

        Liked by 2 people

  5. Difficile cancellare anni, secoli di pregiudizi sul ruolo che nei confronti del sesso vantano uomini e donne: uomini gran conquistatori, donne grandi p…
    La differenza la facciamo in privato: nel segreto delle nostre stanze e della nostra vita sappiamo bene cosa accade quando accade e perché accade. Nulla di nuovo, insomma, ormoni, ipotalami e testosteroni a parte. 😀

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...