I miei auguri di Buon Natale

 

large.gif

Oggi è la vigilia.

Per chi crede, per chi non crede, per chi spera, ma sempre il 24 di dicembre è. C’è chi corre a fare la spesa, a comprare le ultime immancabili “pezze” da regalo, chi a preparare per il cenone. Lo so il mondo corre come un disperato.

Poi c’è chi è seduto fermo con gli occhi oltre questa giornata a domandarsi se ancora un senso lo ha. Se il regalo non si è mangiato tutto e il festeggiare ad ogni costo ha ancora ragione di esistere.

E alla fine ci sono io, che vorrei sommergervi di parole, di sorrisi e di quello che di più vi manca. Perché sono fatta così.  A voi, a tutti voi che mi seguite, voglio spedire da lontano il mio bacio virtuale perché davvero il 2017 sia migliore. Sia quel pacco che una volta scartato faccia ancora emozionare e regali il battito forte di un cuore innamorato della vita.

Questo è il primo Natale del mio blog, nato per caso, con la voglia solo di chiacchierare. Ora, nessuno se ne abbia a male, ma citerò tre nomi a cui sono legata da amicizia speciale e grazie a cui la mia vita si è arricchita e questo blog è migliorato. Due sorelle mancanti e un figlio adottivo già cresciuto.

Silvia Algerino che grazie al suo Lettore Creativo mi ha spinto ad essere quella che i dubbi li può avere, condividere e risolvere. Che mi ha sostenuto dal primo giorno mostrando di vedere in me un potenziale ancora nascosto. (Donna coraggiosa.) E ci ha reso un dicembre interessante con il suo originalissimo Calendario dell’avvento. 

Salvatore Anfuso che grazie al suo omonimo blog mi ha riportato indietro nel tempo alle lezioni di grammatica e insegnato più di una scuola di scrittura creativa. Che con la sua competenza mi ha spronato a tirare fuori il meglio motivandomi a non deluderlo. (Prometto la smetto con d eufonica!) E con il suo post sui regali di Natale fai da te mi ha obbligato a raggiungerlo stanotte in sogno per compiere Il miracolo dei fantasma dei tre Natali e fargli fare bei sogni.

Barbara Businaro che grazie al suo Webnauta  mi ha delucidato su ogni attrezzo utile a fare della scrittura un’opera d’arte. Mi ha appoggiato fornendomi quella certezza che provarci è l’inizio per farcela. (“Consigliatrice” ottima.) Che per il suo Natale ha fatto incetta di Buck e il terremoto  sotto l’albero e disseminato speranza e lettura ovunque.

La fiducia e l’amicizia sono regali importanti che la vita fa senza impacchettarli con la carta dorata e fiocco gigante stile negozio, anzi a volte te li pone proprio dietro l’angolo quando sei vestita da casa e hai l’animo inverso. Voi siete state tre costanti, tre bei pacchi da aprire e tre belle sorprese. Zitti non ammetto repliche, vi ho sentito che stavate per dire di essere in realtà…

Il web è un’ambiente strano, a me ancora alieno, ma nonostante gli inceppi e le incognite devo dire che ha aspetti divertenti e piacevoli. E quegli aspetti siete voi: voi persone  e non numeri, che mi avete letto, commentato, seguito e sostenuto, che vi siete fatti intervistare, avete sostato su queste righe spero emozionandovi. A Chiara, Sandra, Tiziana, Giampaolo… grazie per la vostra costanza!

A tutti rivolgo il mio GRAZIE di cuore e l’augurio di un Natale all’insegna dell’emozione. Perché ricordatelo oggi è il 24 e stasera camino o non camino, bambini o non bambini, si lascia nel piatto una fetta di panettone con bicchiere di latte perché dentro sono certa che ci crediamo ancora ! E bambini non si smette di esserlo mai!

tumblr_mfjdq2Sz7K1rjxfbno1_r1_500.gif

Ps.

Io sono quella in alto che tenta di cambiare la lampadina e voi la bella piramide volante che mi sostiene e tu, tu che guardi cosa noi matti stiamo combinando, sappi… che questo è solo un fotogramma ma proseguendo il trailer, la lampadina si rompe e tanto valeva unirti a noi.Perché restare in un angolo a guardare proprio no, non è divertente.

Comunque Buone Feste 😉.

6 pensieri su “I miei auguri di Buon Natale

  1. Tiziana

    Nadiaaaaaa…… ma perché mi fai piangere? Che bello! Io sono senza parole.
    Noi siamo un po’ gemelle e sappiamo già quello che ci passa nella mente. Poi se mi commuovo, che devo fare? Poi ho riso come una pazza coi minion. Siamo proprio noi. Le risate… P.s. = Salvatore è quello col cappello da Babbo Natale e la lampadina? Ti auguro di rimanere ciò che sei: una grande donna che sa portare tante buone emozioni.

    Liked by 1 persona

  2. Oddio, grazie Nadia, troppo buona davvero. Ma perchè non lo fai tu Babbo Natale?? Che quello ogni anno me frega, capisce fischi per fiaschi! 😛
    Che poi non è sempre vero, ho appena rivisto quel che avevo scritto un anno fa: gli avevo chiesto “parole”. In un anno di blog, direi che mi ha esaudito abbondantemente!
    Mò che gli chiedo per l’anno nuovo? Eh, quest’anno la vedo buia, per domani è impossibile che ce la fa. Ma pure per il resto dell’anno deve impegnarsi sul serio. Magari mi stupirà!

    Liked by 1 persona

    1. La fregatura è che non gli resta granché per noi adulti… non dirlo a me che resto sempre ad aspettare. Speriamo quest’anno, speriamo almeno deleghi al 2017 la realizzazione dei desideri più complicati. Ma intanto buon cenone della vigilia e buon pranzo per domani. Smack

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...