La curiosa impertinente

la-curiosa-impertinente

Ho deciso di imbarcarmi in un’impresa di quelle eroiche.

Internet permette anche questo. Indossare una maschera diversa e fingere di essere chi non si è.
Nel bene e nel male.
Ho un grandissimo rimpianto: non avere continuato gli studi.

Ora è tardi, troppo per riprende i libri in mano e diventare chi voglio. Solo il tempo mi dirà se sto tirando su bene i miei figli, se le rinunce fatte sono valse la pena, se l’impegno che metto nei miei libri mi porterà soddisfazione. Per il resto mi resta lo spazio della fantasia.

Così con tutta l’immaginazione di cui sono dotata eccomi ad indossare i panni di una giornalista. Vestita in modo bizzarro.
Alla maniera delle Iene? no.
In tuta e maglietta? no.

In salopette di jeans e t-shirt, con poco trucco, una stanza piena di cuscini, piante un po’ ovunque, per aria il profumo di spezie e lavanda, tanta luce naturale che entra dai finestroni, due comode sedute in legno che odorano di storie, le pareti immensamente piene di libri, un tavolino con ciotole colme di cioccolatini per ogni gusto … benvenuti, eccovi nel mio studio.

Seduto accanto a me uno alla volta un ospite. Di quelli interessanti, disposti a sbottonandosi un po’.

Ho stilato la scaletta e ligia alla voglia pazza di fare le cose per bene, preparato le domande.

Poi uno alla volta inviato la richiesta per l’intervista e … incredibile mi hanno risposto positivamente. Non ci credo ancora.

Vi starete chiedendo di che si tratta? Perché di interviste se ne trovano ovunque di continuo e soprattutto fatte da professionisti.
E’ vero.
Allora perché leggere le mie?

  • Sono fuori dagli schemi.
  • Sono lunghe ed esaustive.
  • Mirano a fare uscire fuori aspetti inediti.
  • Sono irriverenti. Come me.
  • Non immaginereste mai chi ho deciso di intervistare.

Così scoprirete chi si cela dietro ad uno scrittore che di mestiere non fa solo lo scrittore.

Cosa fanno nella vita oltre a scrivere? Perché scrivono?

Sono quattro, due uomini e due donne.

Quadri di scrittori. Personalità, emozioni, ragioni e scelte.

Seguite la curiosa impertinente.

Martedì 27 settembre vi svelerò chi è Salvatore Anfuso e come inizio di certo non è male!

12 pensieri su “La curiosa impertinente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...