Il dolore è dolore

by Canva.png

Il fatto è che le lacrime sono lacrime.

Il dolore è dolore.

Che si tratti di  un terremoto, un eccidio di massa, un evento naturale o deciso dall’uomo.

Il fatto è che l’uomo inerme che piange disperato perché si sente sopraffatto dalla disperazione in me scatena un tormento esistenziale probabilmente atavico.
Mi sento davvero quasi in colpa di essere tra i sopravvissuti perché guardo comodamente dalla postazione tranquilla  di una casa con tetto e comfort, attraverso lo schermo di una tv che mi isola per distanza di sicurezza da tutto questo dolore. Però mi sento stupida a confidarlo.
Passeranno giorni o settimane e sarà presto dimenticato, si parlerà di altro, magari più atroce, magari meno. Ci si interrogherà nuovamente su modi, tempi, colpe…in un girotondo senza fine.
Solo che ora si rincorrono immagini di disperati tratti vivi dalle macerie, di code di soccorsi in strada per arrivare in tempo a fornire il necessario ai superstiti, di caccia al colpevole.
Immagini in volo da elicotteri presidenziali, da satelliti super precisi.
Vedo scale di grigi che parlano anche senza sottotitoli. Quei colori accesi dei soccorritori.
Allora mi sorgono pensieri, come bisce che vogliono immergersi al sole.
Umani a salvare altri umani. 
Oggetti che intrappolano. Anni di storia che schiacciano. 
Ironia della sorte.
Siamo gesti ed emozioni.
Siamo tutti uguali, fatti di carne ed ossa, tutti con un cuore.
Delicatamente a rischio perché quella lacrima di disperazione è in attesa in chiunque, è la prova del nove.
Come si reagisce al dolore?
C’è chi prega, chi si dispera, chi maledice la sorte, chi ci vede una colpa. 
C’è chi si arrende, chi lotta, chi trova la sua ragione. 
Ma il dolore è dolore, che sia guerra, terremoto o malattia. 
A dolore segue silenzio e rispetto. 
Vorrei solo il mondo conoscesse la gioia.

O quel momento impagabile di consapevolezza di essere in equilibrio con tutto. Invece di continuare a tremare, piangere in una costante altalena.

 

 

 

3 pensieri su “Il dolore è dolore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...