Entriamo in galleria

Ora è utile fare il classico punto della situazione.

Il libro ha iniziato un’altra fase del suo percorso verso il mondo esterno. Cammina cammina è arrivato a buon punto, perché diciamocelo, venire venduto in 150 copie ancora prima di essere stampato non è esattamente cosa da tutti. Anche se, qui, si tratta di vendita sulla fiducia. Però nel famoso percorso intrapreso è entrato in galleria. Sì mi piace rappresentarmelo così. All’interno di una bella e luminosa galleria per tirarne fuori il meglio.

book-2869__180

Quindi nell’attesa vi direte, non si può fare più di tanto.

Non è del tutto vero, certo per leggerlo ci si deve un pochino ancora rassegnare all’attesa, ma mica solo a quello.

Intanto continua ad essere prenotabile, e la cosa non è da poco. Perché?

Perché prenotarlo prima della sua uscita ufficiale nei canali tradizionali in libreria e in quelli più avvenieristici su internet, ne permette il fermo prezzo.

Esatto.

Che si tratti di ebook o di cartaceo, arriverà a casa al prezzo fino ad ora concordato con l’editore. Si tratta solo di qualche euro di differenza, ma meglio in tasca propria che altrui. E poi arriva a casa, spese di spedizione comprese. Comodità mai vista. E se lo prenotate prima dell’avvenuta pubblicazione corredato del mio autografo, perché come promesso ad inizio campagna salirò in quel di Milano a conoscere tutto l’entourage di Bookabook e mi consumerò a firmare i cartacei a disposizione pronti ad essere spediti in tutta la nostra grande penisola. Perché ricordatelo chi lo prenota lo ha in anticipo sull’uscita ufficiale. Quindi…tre buoni motivi per non lasciarsi scappare l’occasione.

Ci sono ottimi motivi per continuare l’opera.

Infatti il passaparola non è finito.

Voi restate il mio zoccolo duro su cui poggiare speranze e credenziali. Dal momento che il crowdfunding non è cosa da tutti i giorni in Italia, sono certa che solo attraverso la rete fiduciaria delle amicizie può continuare ad espandersi.

Ovviamente io dalla mia continuerò ad impegnarmi al massimo sulle due direzioni: la promozione del libro ed il suo editing.

Proprio bene bene come funziona la galleria in cui il libro è entrato, sinceramente non lo so, metteteci quindi tutta la curiosità possibile che sta crescendomi dentro e quella strana mania di avere un cucciolo lontano … capitemi… fremo.

Non siete gli unici a volerlo presto tra le mani, per scorrere riga dopo riga i racconti che vi ho anticipato, le storie scritte apposta per farvi compagnia, i personaggi da conoscere, da invidiare e sostenere, per cui tifare e sperare esista il lieto fine. Non siete gli unici a chiedervi “come sarà questo Vita e riavvita” che tanto ci propini? Cambierà grafica?

Potrebbe essere, perché quando a curare un libro sono professionisti è un po’ come l’esperienza in un beauty center: entrare brutti anatroccoli ed uscire principesse. Passare sotto le grinfie di talmente tanti miglioramenti da essere irriconoscibili.

Ora ve lo anticipo, un po’ di fifa ce l’ho, di quella sana che mette tutto in subbuglio. Questione di farci l’abitudine e poi di buttarsi all’avventura.

Ma promesso vi terrò informati!

E chi lo vuole continuare a prenotare lo trova sempre qui su Bookabook.

banner-1090827__180.jpg

5 pensieri su “Entriamo in galleria

    1. Hai ragione, questo è il merito e l’incognita di utilizzare il crowdfunding! Esci sul mercato con un gruzzoletto di copie e recensioni (speriamo) di chi lo ha letto in anticipo perché prenotato ed ancora un mucchio di curiosità tra i lettori in attesa del lancio ufficiale. Un’esperienza sicuramente insolita.

      Liked by 1 persona

  1. Complimentoni davvero, io non so forse in autunno rivedrò la mia decisione, forse ti ho detto, l’ho detto a Silvia, che sono stata selezionata da Bookabook e poi ho lasciato perdere terrorizzata dalla campagna, recentemente ho visto 2 romanzi Bookabook nella libreria sotto casa e un po’ mi sono ricreduta. Anche se la fifa rimane…

    Liked by 1 persona

    1. la fifa la conosco e la comprendo, ma si tratta per lo più di una sorta di sfida che mano a mano viene vinta porta coraggio e aumenta l’autostima. Va anche detto che il vero valore del libro si misurerà poi in seguito una volta nei canali convenzionali. E saranno al solito solo i lettori a dire la loro, ma essendo tu una scrittrice già con un buon seguito io te lo consiglierei davvero, specie con una Silvia come mentore ad elargire consigli. 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...