Pensieri e svolazzi su Leggere non è peccato

pensieroQuesto post è per voi. 

Voi che avete letto il nostro gioco-meme, che lo avete apprezzato, capito e fatto vostro.

Grazie. 

Grazie perché concordare sullo stesso concetto spesso non è facile. Abbiamo tutti la nostra idea filo-politica, filo-culturale, conduciamo vite parallele dove rischiamo spesso di apparire Dottor Jekyll e Mr Hyde, mentre crediamo di essere in realtà lineari. Abbiamo gusti diversi su cibo, religione, aspetto fisico, amori, ideali…

Però una cosa ci lega. 

L’amore per la lettura. 

L’ho scritto e detto tante volte, leggere mi ha salvato. Più e più volte, mi ha salvato dall’ignoranza, dalla noia e dalla stupidità. Però lo devo ammettere non sono una grande sportiva, anche lo sport ritengo abbia poteri simili.

Leggere mi ha permesso di conoscere ed avvicinare persone altrimenti troppo lontane dalla mia quotidianità. Ho avuto la possibilità di viaggiare restando a casa, conoscere epoche storiche lontanissime, credere nel mondo dell’utopia, accarezzare animi tormentati, imparare dialetti di altre terre, vedere coste e vette altrimenti irraggiungibili.

Leggere è avere una marcia in più, è far proprio il concetto di uno scrittore, incontrare il suo mondo e farsi cullare dalla sua magia. E’ come ascoltare una canzone capace di entrare dentro, scavare profonde riflessioni ed induce a farsi avanti.

Leggere è l’anticamera della scrittura, la formazione di uno spirito libero in grado di dissentire (grandissima libertà), diventando la prova di averlo un cervello critico.

Quindi leggere narrativa, erotico, storico, epico, fantastico, prosa, giallo, azione…e mi fermo per non allungare l’elenco alla noia, è sempre proficuo.

Allargate gli orizzonti su generi sconosciuti, rileggete classici, avventuratevi sui nuovi autori, date fiducia agli emergenti e veicolate il messaggio.

Leggere non è assolutamente peccato!!!!

So che a questo punto siete curiosi di una mia lista di libri imperdibili, di ciò che considero peccato davvero, ma tempo al tempo…io non partecipo al concorso, non voglio influenzare assolutamente con il mio pensiero. Fate finta sia quel cactus della copertina lì pronto a sbirciare tra le pagine del vostro libro…

Buona prosecuzione di concorso a tutti voi, e buona lettura.

 

 

2 pensieri su “Pensieri e svolazzi su Leggere non è peccato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...